Mito e modernità per l’ “Orfeo – Sulla sponda del fiume Nero”


Mito e modernità per l’ “Orfeo – Sulla sponda del fiume Nero”

di Salvatore Guglielmino

Al Palazzo Platamone conferenza stampa di presentazione dello spettacolo teatrale- musicale, in scena il 29 luglio alle 21,  al teatro Antico di Catania


Sarà l’emozione, la parola chiave dello spettacolo teatrale e musicale “Orfeo – Sulla sponda del fiume Nero” di Salvatore Guglielmino, autore, compositore, cantante, attore e regista catanese che andrà in scena domenica 29 luglio alle ore 21:00, al teatro Antico di Catania.

Stamani conferenza stampa di presentazione del dramma, a Palazzo Platamone, a cui hanno partecipato l’autore Salvatore Guglielmino, il maestro Giuseppe Romeo, che ha curato gli arrangiamenti del quartetto d’archi Bellini e Nino Strano.

“Orfeo- sulla sponda del fiume Nero” è prodotta dalla Compagnia degli Eventi, in collaborazione con Taormina Arte, patrocinata dall’assessorato al Turismo della Regione siciliana e inserita nel circuito eventi “Anfiteatro Sicilia”.

“Ho voluto dare una singolare lettura del mito di Orfeo ed Euridice – dichiara Salvatore Guglielmino – attraverso le versioni di Virgilio, Ovidio e gli autori del 900, che ho rielaborato in una nuova chiave. L’epilogo, incentrato sulla parte finale di vita di Orfeo, ha reso possibile, anche, il poter trattare argomenti ed aspetti della nostra società.  Attraverso questo prezioso dono dell’arte voglio regalare emozioni al mio pubblico mostrando che l’amore è l’unica via per salvare sé stessi”.

La scrittura scenica, raccontata attraverso le musiche che al pianoforte vedono proprio l’autore, nella sua “altra” veste di pianista e compositore, e la scenografia minimalista, permette al pubblico di dar spazio alla propria fantasia sentendosi protagonista del palcoscenico.

“Orfeo è per tutti una figura sacra e mi fa piacere che ci siano ancora artisti come Salvatore Guglielmino – commenta Nino Strano – che abbiamo il desiderio di raccontarlo, in una rielaborazione moderna. Onore all’autore, e al classicismo di Orfeo che viene sviscerato nei suoi aspetti introspettivi, emozionali e percettivi”.

A rivestire i panni di Euridice, la straordinaria interprete Laura Sfilio, attrice, cantante e concertista di fama nazionale. Ad accompagnare la performance teatrale che si snoderà nella cornice suggestiva del teatro Antico di Catania, il quartetto d’archi dell’Istituto Vincenzo Bellini di Catania, i cui arrangiamenti sono curati dal maestro Giuseppe Romeo, Direttore dell’omonima orchestra giovanile.

Per info e approfondimenti:

Vittoria Marletta

3938834813

N° TESSERA

165124


Like it? Share with your friends!

0
What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
0
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Mito e modernità per l’ “Orfeo – Sulla sponda del fiume Nero”

log in

reset password

Back to
log in