Intervista ad Anita De Luca, giovane talento siciliano in ascesa


Condividi con noi

Catania- La Sicilia ha fra le sue componenti più significative la musica; oggi vi portiamo alla scoperta di una nuova giovane e talentuosa artista nostrana, protagonista di interessanti live nella nostra città ma soprattutto all’estero.

Conosciamola meglio: l’amore per la musica le è innato: Anita a 5 anni ha l’incontro decisivo con il pianoforte. Dopo anni di studi classici sullo strumento, decide di cambiare rotta per abbracciare qualcosa che sentivo più in sintonia con la mia linea di espressione, cominciando a cantare. A 15 anni, nel 2008, inizia ad esibirsi nei locali del centro storico catanese con diverse band, in duo o trio acustico, ma anche da sola. A marzo del 2013 ha vinto il Premio Critica ed il Primo Premio del Festival (Premio nostrano, Guido Leontini) che l’ ha portata in giro con il  primo brano inedito, intitolato Come Me, per le strade e le radio di Sanremo, nel 2014 durante la settimana del Festival. Con questo stesso brano, Anita ha ricevuto anche il Primo Premio al festival Musica Libera nel 2015 che le  ha permesso di poter incidere un altro brano inedito presso la “TRP Music” di Riccardo Samperi.

Nel 2016 firma il primo contratto con Costa Crociere, su Costa Luminosa, in  giro per le beklezze del mar Baltico. Nel frattempo ottiene in secondo posto con “La Vela” al Premio romano “La Canzone Sparita”, con produzione artistica e registrazione di un inedito. Con lo stesso brano viene selezionata tra i vincitori del concorso a premi “Obiettivo Musica” (con sede ad Acireale – CT). Attualmente è in giro per la Sicilia, e non solo, impegnata con diverse situazioni musicali: tra tutti i progetti attivi, la band Antùra, con cui ha all’attivo registrazioni e partecipazione a diversi concorsi, tra cui già un primo posto al Band Music Festival.  

Ecco la nostra intervista:

Anita sei spesso in giro per il mondo, qual è il tuo rapporto con la Sicilia?

Sono partita spesso, e sono sempre tornata. Il lavoro che faccio mi ha portato molte volte fuori, ed ho scelto sempre di tornare a casa. Preferisco al momento rinunciare alle sicurezze di un ipotetico futuro estero, piuttosto che rinunciare al benessere che respiro nella mia terra e i frutti che mi offre tramite l’amore delle persone che hanno scelto di starmi accanto,sia nella vita che nella musica.

Qual è il genere musicale che più di tutti ti rappresenta e permette agli altri di farti conoscere?

Nell’ultimo periodo della mia storia di vita in musica mi sono avvicinata molto alla canzone d’autore e mi sto rendendo conto di riuscire a comunicare i miei sentimenti più profondi utilizzando il dialetto siciliano o comunque immagini e sensazioni che trovano punti d’incontro inequivocabili con la mia terra.

C’è un’immagine della nostra regione con la quale ti identifichi?

Quando penso alla Sicilia è come se si materializzasse un quadro dipinto sul momento davanti ai miei occhi: in cima vedo la grande Signora fumante, con un po’ di lava sopra ed imponente, si adagia dolce su un letto blu che abbraccia Catania…e anche tanti gabbiani. Sicuramente mi piace molto pensare di avere la fortuna di vivere in un posto in cui la natura e i suoi elementi si concentrano. Quest’immagine mi dà forza e sensazioni sempre nuove da poter condividere.

Quali sono i tuoi progetti attuali e futuri?

Continuo a viaggiare e a volerlo fare, con il pensiero costante di tornare sempre alla mia base. Suono molto in giro per la Sicilia, in in acustico da sola, in coppia con il mio chitarrista storico Roberto Bruno, e sono diverse le formazioni che mi coinvolgono come cantante/chitarrista. Ho anche un progetto che mi sta particolarmente a cuore, perché riguarda i miei lavori inediti: “Antùra” è il nome  del gruppo con cui sto cercando di raggiungere uno degli obiettivi della mia vita, quindi un disco di inediti… La realtà “Antùra” riguarda me, Roberto, Christian Cosentino al basso e Salvo Farruggio alle percussioni. I miei progetti riguardano sostanzialmente questo: suonare, suonare sempre, e il disco al più presto. Sto studiando canto e chitarra, e sto per diplomarmi in musica elettronica al conservatorio Vincenzo Bellini di Catania.

Una ragazza di talento, motivata e legata alla sua terra a cui auguriamo soddisfazioni e successi.

Vedi anche: https://l.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.anitadeluca.com%2F&h=ATNXkqxwJnjB5baXEeLCnwCX5xdeUrfLrXcTI8zg7IRQfc93ewMc3Xa_v4PvUuRpzDhvGf6JGkiFpoe69Q2iSK7cXLp63gGGwOsEGuXgy4anmlXWMyTIOZhaYPtEIybRqaetsHV6.

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
1
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Intervista ad Anita De Luca, giovane talento siciliano in ascesa

log in

reset password

Back to
log in