Dino Rubino: il “fuoriclasse” del jazz


2017-05-03-11-51-00-900x600

La Trinacria, lo sappiamo, è una fucina di talenti. Secondo alcuni eminenti musicisti, tra cui Renzo Arbore, la Sicilia sarebbe la patria del Jazz, genere portato al successo internazionale da artisti come Nick La Rocca e Dora Musumeci. 

La nostra Sicilia, ed in particolare Catania, oggi torna ad essere la New Orleans d’Italia grazie alla rinascita di questo genere musicale e al talento in ascesa di Dino Rubino.

Dino Rubino, eclettico trombettista, fine musicista è nato a Biancavilla, in provincia di Catania, nel 1980 da genitori appassionati di musica. Il padre, Giosuè, apprezzato musicologo, è uno dei primi batteristi jazz della provincia di Catania. Ha gestito un club in cui si sono esibiti importanti jazzisti Italiani. Dino è dunque cresciuto in mezzo a queste suggestioni. Enfant prodige, inizia a studiare pianoforte al Conservatorio V. Bellini di Catania, suona nella banda del paese, intona le tradizionali musiche delle itineranti novene natalizie.  Ben presto rimane affascinato dalle sonorità cangianti dal jazz e nel 1995 frequenta i seminari di Siena Jazz. Si dedica anche allo studio della tromba. Nel 2009 si diploma in pianoforte e inizia la specialistica in jazz al Conservatorio di Messina dove si laureerà nel 2012.

Il musicista catanese elabora degli spartiti originali, basati sul mix atipico dei suoi due strumenti preferiti: la tromba e il pianoforte.

Nel 2000 Furio Di Castri lo chiama a far parte del progetto “Giovani artisti d’Europa”, con cui suona per un paio d’anni tenendo concerti in Italia e all’estero.

Ha vinto il Premio Massimo Urbani come miglior talento nazionale emergente nel 1998Enrico Rava comincia a farlo esibire e conoscere come esponente di spicco della nuova generazione di trombettisti europei.

Dal 2012Dino Rubino è docente di tromba jazz al Conservatorio di Catania. Nel 2015 insegna Tromba Jazz nella XXVII edizione dei seminari internazionali di Nuoro Jazz. Oggi vive a Parigi, conquistata dalla sua tromba “lirica”.

Nel Luglio 2014 è stato ospite per una residenza mensile presso l’Istituto di Cultura Italiano di Parigi all’interno della rassegna “Les promesses de l’Art“. Guarda il video della sua partecipazione all’Istituto Italiano della Cultura a Parigi nel 2014: https://youtu.be/lTuv3WbVyvM

Nel corso degli anni ha suonato in moltissimi Festival: Canarias Jazz, Umbria Jazz, Roma Auditorium della musica, Londra Istituto Cultura, Santiago Jazz EU, Marciac Jazz Festival, Shangai Italian Expo, Portogallo Loulè Jazz Festival, MITO jazz Festival, Umbria Jazz Balkanic Windows, Skopie Jazz Festival, Città del Messico, Caracas, Colombia, Rochester, Kiev, Toronto, Jakarta, Parigi, Lima.

Dino Rubino ha conosciuto il successo e l’apprezzamento per la sua musica.

Nel 2012 esce Zenziil primo album del Dino Rubino Trio, assieme a Paolino Dalla Porta al contrabbasso e Stefano Bagnoli alla batteria, per l’etichetta Tuk Records di Paolo Fresu. Ha registrato cinque dischi a proprio nome: “Mi sono innamorato di Te” per l’etichetta Giapponese “Venus” ,“ Zenzi” e “Kairòs” per la Tùk Music di Paolo Fresu,  “Roaming Heart” in piano solo coprodotto dalla Tùk Music e dall’etichetta francese Bonsai Music e “Where is the Happiness?“, uscito lo scorso novembre 2017.

 Oltre a vantare una lunga serie di prestigiose collaborazioni con musicisti italiani e stranieri, Dino dal 2008 suona e incide regolarmente assieme a Francesco Cafiso, che lo coinvolge in tutte le sue formazioni, tanto in veste di trombettista quanto di pianista. Dino in “Kairos”, con Giuseppe Mirabella, Riccardo Fioravanti, Adam Nussbaum ha suonato assieme ad un ensemble di quattro fiati. Oggi Dino Rubino collabora in duo con Paolo Fresu, che nel 2011 lo ha convocato a far parte della sua etichetta discografica, la Tuk Music. Suona inoltre nel trio di Aldo Romano “Mélodies en Noir et Blanc” con Michel Benita al contrabasso.

I suoi prossimi live:

Dino  da Novembre 2018 a Febbraio 2019 sarà in tour con Paolo Fresu in un progetto musico/teatrale dedicato a Chet Baker.

 

 

Un grande talento che dà risalto alla genialità “made in Sicily“.

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
1
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
1
LOL!
FUNNY! FUNNY!
1
FUNNY!
WIN! WIN!
1
WIN!

Dino Rubino: il “fuoriclasse” del jazz

log in

reset password

Back to
log in