CLAUDIA SASSANO … UNA GRANDE ESPLOSIONE DI COLORI


Condividi con noi

quadroOggi vi invito alla scoperta di Claudia Sassanoin arte ARTEFU, “legata da amore e odio a questa terra in modo viscerale e misterioso”.

Presentati ai videolettori di Buone Notizie dalla Sicilia.

Mi chiamo Claudia Sassano, vivo a Regalbuto, un paese della provincia di Enna. Qui sviluppo i miei progetti artistici. È anche qui, in questo piccolo centro un po’ lontano dai frastuoni, che spesso trovo spunti per la mia ispirazione, tassello, questo piccolo lembo di terra, importante nel più ampio puzzle che compone la nostra meravigliosa terra di Sicilia.

“Il suo sole caldo che rigenera ogni cosa, la sua infinita ibrida bellezza, le nutrono profondamente l’anima forse a scapito di una maggiore visibilità.”

Sei un’artista per pochi … ma sei una meravigliosa operatrice del bello, del sensibile e dell’immenso. Cos’è per te la bellezza e come si manifesta?

Chilometri di pagine di letteratura hanno cercato di definire tale concetto, personalmente ritengo bellezza tutto ciò che riesce in qualche modo ad imprimere all’animo umano un sentimento positivo. Un paesaggio dunque può essere bellezza, il sorriso di un bimbo, l’amore di una donna, la religiosità, un campo di papaveri, il volo di un uccello. L’arte in genere che non è poi altro che espressione appunto di questi sentimenti, moti dell’animo.

“Non ha studi pertinenti in campo artistico, se per studi intendiamo l’insegnamento canonico e didattico di una disciplina.

Ha pensato spesso in passato a questa sua mancanza di un’impostazione accademica come ad un grande limite.

Oggi la ritiene invece un punto di forza, nel senso che riesce ad esprimere il suo estro creando cose e oggetti che hanno una forte identità personale incontaminata, unica e originale, forse proprio grazie alla mancanza di quel bagaglio di informazioni che certi studi le avrebbero inevitabilmente trasmesso.”

Come dire che chi artista nasce, prima viene partorito da Madre Natura e poi si rivela e prende forma?

Siamo tutti potenzialmente degli artisti. Artista è colui che riesce a dare forma fruibile a concetti interiori attraverso l’uso di vari strumenti. Dio che è stato l’artista per antonomasia, ai primordi dell’universo, ci ha forgiati a sua immagine e somiglianza. Ecco è questo il concetto. Poi possiamo decidere quanto vogliamo essere artisti, in che misura usare i talenti che Egli ci ha tanto munificamente elargiti. Molti, purtroppo, li perdono per strada.

“Coltiva quindi da autodidatta le sue passioni. Continuamente incuriosita, rapita, affascinata da tutto ciò che la circonda.”

Cresci in un paese dell’Ennese, non ti trasferisci e vivi lì, tra i profumi della terra natia, l’evolversi della tua vita umana ed artistica, ma questo è solo coraggio di riuscire a vivere la tua idea artistica in modo indefinito e originale o hai paura del confronto con il mondo?

L’idea del confronto mi entusiasma. Quando si sono fatti propri taluni strumenti che ci permettono di esprimerci sorge necessario, indispensabile, il confronto quale ulteriore arricchimento del proprio io. È come imparare a leggere e poi continuare a studiare. Non si smette mai di imparare. Non rifuggo momenti di scambio e condivisione. Non temo il confronto. Ciascuno di noi deve cercare la propria unicità nel mondo. Da soli non si può essere unici.

“Ha creato è registrato un suo marchio, ARTEFU appunto e si esprime artisticamente in svariati settori, pittura, scrittura, eco fashion, decorazione d’interni, accessori, decorazione su ceramica.” Come avverti e scopri l’intuizione del momento creativo e quando realizzi una tua opera d’arte pensi anche al vile denaro che essa ti farà realizzare, o il massimo lo raggiungi quando vedi definita la creatura?

All’idea di quel metallo portentoso onnipossente canta Figaro nel Barbiere di Siviglia. Io no, non sono Figaro. Creo solo per passione, poi, se a questo, talvolta, si unisce la venalità, non mi crea disturbo, ma non costituisce la mia priorità. Amo creare senza vincoli, paletti di sorta, a modo mio. Spesso declino la realizzazione di un progetto se non mi entusiasma. Non posso originare nulla per accontentare il gusto del potenziale cliente. Deve piacere a me. Che poi possa piacere anche ad altri è effetto secondario.

“Ciò che più le piace però è mettere insieme pezzi diversi, RICICLARE, ridare una nuova identità a cose che l’hanno perduta.”

La tua bellezza è il frutto nobile di un atto d’amore, ti senti artefice dell’amore anche quando realizzi il tuo sogno d’arte?

Assolutamente si. Più che mai.

“Solitamente un’opera d’arte nasce da stati emotivi interiori, ma spesso, come nel suo caso, per il gusto di mettere insieme appunto pezzi diversi, qualsivoglia cosa che si ritrova tra le mani, o che in qualche modo stimola la sua fervida creatività, la sua fantasia.

Capita così che poi, osservando questi pezzi apparentemente sconnessi, ne nascano emozioni, sensazioni che aprono verso orizzonti artistici nuovi, sconosciuti, lavorando dunque nel suo caso specifico in senso inverso.

Ogni suo lavoro è comunque l’espressione di una grande voglia di vita e di bellezza. Cerca ogni giorno di non restare indifferente a ciò che le accade intorno. Tutto le fornisce un imput positivo, la emoziona, le fertilizza il cuore, gli occhi e la mente.”

Qual è il tuo apporto sociale con il tuo lavoro?

Se è vero che l’arte deve avere il compito di elevare lo spirito, oltre il comune sentire, spero, umilmente, di averlo fatto, donando gioia, piacere, anche a chi indossa una mia creazione o contempla un mio quadro, e spero anche di essere riuscita a sensibilizzare, attraverso l’uso dei materiali alternativi, che compaiono spesso nelle mie creazioni, al rispetto per la natura, nell’ottica del riciclo e del riuso, della sostenibilità, condizioni imprescindibili per un futuro migliore.

“Le piace avere tanti interessi, mettersi continuamente alla prova. Ama l’arte in ogni sua forma, da quella più ardita e visionaria a quella più classica e tradizionale, considerandola la più alta forma di espressione dell’animo umano immediatamente fruibile.”

Tu ti senti infinita nel pensiero, nell’azione, nel tuo sorriso e nelle tue scelte umane e sociali?

Infinita, si. È il termine giusto. Infinita come può essere la creatività che si nutre di se stessa. Si rigenera da se, è munifica verso se stessa e verso gli altri. Infinita perché l’arte consegna una parte di noi al mondo in eterno. Per sempre.

 

“Di lei dice spesso che tutto ciò che l’ attraversa emotivamente lascia un segno indelebile, che l’aiuta a diventare una persona migliore.” E riesci a trasferire questa tua positività anche a chi ti sta vicino e a chi ti scopre attraverso la tua opera artistica? 

Si, posso asserirlo per certo. Ho visto il sorriso stampato sulla faccia di chi spesso guarda un mio dipinto. Sento di riuscire a trasmettere emozioni. Questo mi ripaga di molto impegno e fatica.  

 

“È UN PRIVILEGIO FARE CIÒ CHE SI AMA” questo è il motto di Claudia Sassano.  

Lascia un tuo messaggio ai nostri video lettori e comunicaci anche il tuo pensiero sulla nostra iniziativa editoriale positiva Buone Notizie dalla Sicilia.  

Amate voi stessi. È la chiave di volta per fruire della bellezza. L’iniziativa editoriale, che mette in luce i talenti di una terra che ne elargisce a piene mani, non può che essere lodevole e meritare il plauso della comunità. Buon lavoro a tutti voi. 

 

Ecco alcune delle sue creazioni:

 

 

Vedi anche: https://www.buonenotiziedallasicilia.tv/delia-zappala-la-stilistica-catanese-crea-suoi-prodotti-usando-la-polvere-lavica/.

 


Like it? Share with your friends!

4
What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
1
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
2
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
3
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
1
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
1
WIN!

CLAUDIA SASSANO … UNA GRANDE ESPLOSIONE DI COLORI

log in

reset password

Back to
log in