Boom di presenze turistiche in Sicilia nell’estate 2018


Turismo-620x372I primi dati, anzi le prime stime, non lasciano spazi a dubbi: quest’anno la stagione turistica in Sicilia è andata molto bene. Almeno secondo l’assessore regionale al Turismo Anthony Barbagallo: «Secondo l’Osservatorio turistico nei primi sei mesi del 2017 si registrano 2,2 milioni di arrivi, con un +19% rispetto allo scorso anno, e quasi 6,6 milioni di presenze, ovvero un +14,6% sullo stesso periodo dell’anno scorso». Dato destinato a migliorare considerando che a luglio e agosto l’incremento, secondo l’assessore, è stato almeno del 20 per cento.

Ferragosto da tutto esaurito in Sicilia. Nelle principali mete turistiche dell’Isola è boom di prenotazioni in alberghi, bed and breakfast e case vacanza. Un trend accentuato dai viaggi last-minute, con i turisti che per Ferragosto hanno scleto la terra di Trinacria in quanto riesce ad abbinare sapientemente bellezza e convenienza economica.

In Sicilia le presenze turistiche raggiungono i 14,7 milioni, con un aumento del 7,3% negli ultimi dodici mesi (+1 milione sul 2016), valore vicino al massimo storico del 2014 di 14.704.926 presenze e il massimo storico di 4.857.542 arrivi (+449 mila sul 2016, pari al +10,2%). L’Isola si posiziona in  decima posizione tra le regioni italiane per numero di arrivi, che rappresentano il 3,9% dei turisti che hanno effettuato un viaggio in Italia, e al 13° posto, per numero di presenze, che rappresentano il 3,5% del numero complessivo di notti trascorse dai clienti negli esercizi recettivi presenti in tutta la Penisola.

La provincia di Messina batte le altre province  con una presenza turistica del 23,8% in prevalenza straniera, con Palermo che si distacca di poco dalle cifre raggiunte dalla provincia dello Stretto. Il trapanese si fa strada nella classifica, superando perfino la provincia di Catania.

Secondo Confartigianato Sicilia sono soprattutto i B&B dell’isola ad aver visto un aumento; i turisti sono sempre più interessati a questo tipo di strutture, con il 5,5% che li preferisce alle strutture alberghiere (che comunque continuano a rimanere la meta preferita dell’80,1% dei turisti). Si nota come, di anno in anno, aumenta il numero di pernottamenti in agriturismi, B&B e campeggi.

Questi dati rappresentano una speranza per la nostra regione, soprattutto da un punto di vista dello sviluppo economico.

Fonte: https://www.lasicilia.it

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
0
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Boom di presenze turistiche in Sicilia nell’estate 2018

log in

reset password

Back to
log in