“Sikelia. La Sicilia orientale nel periodo bizantino” il libro di Susanna Valpreda


9788877969958B

Ricercatori professionisti, ma anche dilettanti appassionati, a partire dal XIX secolo, si sono dedicati allo studio e all’analisi di alcuni aspetti del periodo storico che ha visto l’influenza bizantina in Sicilia orientale. Qualcuno si è occupato di recuperare ruderi di chiesette in campagna, altri hanno parlato della monetazione e delle oreficerie; qualcuno ha descritto la scoperta di pitture rupestri, altri hanno approfondito i fatti storici. Sono forse centinaia i lavori dedicati agli eventi occorsi nell’area orientale dell’Isola fra la caduta dell’Impero romano e l’arrivo dei Normanni. Risulta perciò arduo raccoglierli tutti, ordinandoli ed esaminandoli e fare un’opera di sintesi. Il primo a dedicarcisi è stato, solo in tempi recentissimi, l’architetto Santagati, che nel suo Storia dei Bizantini di Sicilia ha fornito un quadro globale presentando per ogni periodo non solo i fatti storici ma anche i vari aspetti culturali ed artistici che lo hanno caratterizzato.
Ill saggio di Susanna Valpreda,  Sikelia. La Sicilia orientale nel periodo bizantino, mira a voler approfondire la cultura fiorita nell’Impero di Bisanzio, che affondava le sue radici nella filosofia greca, dando vita alle sottili speculazioni teologiche, era lontana ed estranea all’Occidente, ma non alla Sicilia; la tendenza a concepire la vita monastica come isolamento ascetico dal mondo accomunava i monaci siciliani e quelli greci; tutte le manifestazioni artistiche prodotte in Sicilia, dall’architettura alla miniatura, dall’oreficeria alla scultura, anche le meno raffinate, erano molto più simili alle opere prodotte dai popoli mediorientali che non a quelle più europee della penisola italiana, dominata prima dai goti, poi dai longobardi e dai franchi. Diviene perciò plausibile considerare la Sicilia di quel periodo come l’estrema propaggine dell’Impero bizantino piuttosto che della penisola italica. 

Il testo non ha alcuna pretesa di dare forma ad un’opera completa e definitiva su un argomento di cui c’è ancora molto da scoprire e di cui tantissimo è andato perduto. C’è il desiderio di invogliare qualche lettore a visitare le località della Sicilia orientale che mostrano ancora le vestigia di questo tanto glorioso quanto misconosciuto passato. 

Susanna Valpreda è nata a Padova; è laureata in Lettere moderne con una tesi sulla cultura bizantina in Sicilia nel 1995. Fa la bibliotecaria di professione all’Università degli Studi di Padova. 

Ha pubblicato il 3 Dicembre 2016 il libro dal titolo Sikelia. La Sicilia orientale nel periodo bizantino, editore Bonanno, in uscita nelle librerie in questi giorni.
Si tratta di un saggio amatoriale su un argomento su cui c’è ancora molto da scoprire e tantissimo è andato perduto.

Da gennaio 2017 collabora con il periodico online Mediterraneoantico.it

Sta scrivendo un prossimo libro che tratterà anche della Sicilia occidentale e delle isole, Malta compresa.

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
0
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

“Sikelia. La Sicilia orientale nel periodo bizantino” il libro di Susanna Valpreda

log in

Don't have an account?
sign up

reset password

Back to
log in

sign up

Captcha!
Back to
log in