I mulini delle Saline di Trapani inseriti tra i 10 più belli di tutta Europa


riserva-naturale-saline

De_Liefde_Windmill,_Sakura,_Chiba,_Japan_-_20060417Trapani- Gli antichi mulini della riserva delle Saline di Trapani sono stati inseriti dalla rubrica “In viaggio nel mondo” dell’Agenzia Ansa tra i 10 più belli d’Europa.

Ecco cosa si legge sul sito Ansa:
” Antichi mulini a vento a sei pale, perfettamente restaurati e ancora funzionanti, sorgono nelle saline della Laguna di Trapani, lungo la “via del sale”, nel cuore della riserva naturale dello Stagnone. Si intravedono maestosi lungo il litorale che collega Trapani a Marsala, nella Sicilia occidentale, costruiti nel Cinquecento per macinare il sale o pompare l’acqua di mare da una vasca all’altra. E’ un territorio bellissimo e ricco di storia, di fronte all’isola di Mozia, che regala scorci e panorami suggestivi, punteggiati dai mulini, eretti in cima alle torri dei castelli o sulle alture. Sono stati tutti restaurati e alcuni trasformati in alberghi e musei. Merita una visita attenta il mulino d’Infersa che, assieme ad altre due mulini perfettamente funzionanti, fa parte di un percorso museale e multimediale all’interno delle saline Ettore e Infersa che includono anche il centro visitatori, la bottega del sale, una degustazione gastronomica, la possibilità di alloggiare in un piccolo albergo e passeggiate sull’isola Lunga, solitaria e affascinante, dove ci si immerge in una vasca rigenerante o ci si sdraia sulla crosta di sale. Aperto al pubblico tutto l’anno, il mulino d’Infersa è alto quasi 13 metri e a forma di stella; risale al XVI secolo ed è tra i più grandi di tutta l’area delle saline: gioiello di archeologia industriale, il suo ruolo è da sempre quello di sfruttare la forza del vento per attivare le macine destinate alla lavorazione del sale. Gli ingranaggi in legno – l’uso del ferro è ridotto al minimo per la presenza del sale – determinano la velocità di rotazione delle macine, fino a centocinquanta giri al minuto; nel vano superiore sono visibili ancora le macine per produrre la farina mentre nella parte inferiore si trova il meccanismo rotante”.

“I nostri mulini a vento – spiega Patrizia D’Angelo, presidente dell’Associazione Salviamo i Mulini, che ha sede della Riserva – sono veri e propri reperti di archeologia industriale. Il loro splendore sarebbe più grande se tutti fossero oggetto di interventi di restauro che diventano sempre più urgenti”.

“Una campagna di restauro – ricorda Peppe Carpinteri, ultimo assessore al Territorio ed Ambiente della Provincia regionale, prima del commissariamento dell’Ente in vista della sua trasformazione in Libero Consorzio Comunale di Trapani – è stata effettuata quando ancora esisteva l’Azienda provinciale per il Turismo. Negli ultimi anni, gli interventi sono stati svolti dai privati, e non in maniera radicale”.

Gli altri mulini della top 10 si trovano a: Kinderdijk, Olanda; Consuegra, Spagna; Koufonissi, Grecia; Zaanse Schans, Olanda; Campo de Criptana, Spagna; Cley-next-the-Sea, Inghilterra; Santorini, Grecia; Haarlem, Olanda; Leida, Olanda.

 

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
0
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

I mulini delle Saline di Trapani inseriti tra i 10 più belli di tutta Europa

log in

Don't have an account?
sign up

reset password

Back to
log in

sign up

Captcha!
Back to
log in