Lidia Calà “Regina delle nocciole” dei Nebrodi


pasticceria-dolce-incontro-tortorici-messina-lidia-cala

1511347_10153312176059643_6530125854383338934_nMessina- La nocciola dei Nebrodi è tra i prodotti  siciliani più apprezzati  sia in Italia che all’estero. Secondo il Centro studi di Confagricoltura, è boom dei consumi di frutta secca. Il dato positivo riflette in pieno l’affermarsi di nuove modalità e occasioni di consumo, a cominciare dagli aperitivi, senza dimenticare le proprietà nutrizionali e salutistiche per il sistema cardiovascolare.

A determinare questo risultato, facendo conoscere la nocciola dei Nebrodi è stata anche Lidia Calà, giovane imprenditrice siciliana, esattamente di Tortirici, definita col titolo di “signora delle nocciole”.

Classe 1975, un amore per la pasticceria e per i prodotti della sua terra, Lidia Calà, è titolare di una pasticceria nel centro nebroideo; nel 2014 ha vinto il premio come migliore pasticcera al “Best in Sicily” il premio dedicato alle eccellenze dell’enogastronomia e dell’accoglienza. Grazie alla sua bravura,  è stata scelta, come unica chef della provincia di Messina, per partecipare  al cluster biomediterraneo della regione Siciliana all’Expo di Milano del 2015. 

Lidia Calà a Tortorici ce ha creato il suo mondo di donne dando vita ad un laboratorio esclusivamente composto da ragazze e casalinghe progredite in una realtà dove alla donna non è mai stato concesso molto di più che parlare, uscire (in maniera decorosa) e fare lavori da fìmmina.

Lidia ha lavorato a Siracusa per raccogliere fragole e a Sciara a raccogliere le olive; poi è stata in una bottega di sartoria, confezionando abiti da sposa. Si è poi sposata, ha visto suo marito partire per la Germania per aprire una gelateria, l’ha visto tornare, ha aperto il suo bar e l’ha trasformato in pasticceria. In mezzo, due figli partoriti nella necessità di non poter mai mollare la bottega.

Qui, la nocciola dei Nebrodi ha trovato il suo artigiano. Nel disinteresse prematuro di un prodotto non coltivato a filari, “inforestato”, abbandonato e scarico d’espressione. Lidia ha continuato a coltivare qualche albero, a portare il prodotto a Caprino di Sinagra, a prendere la nocciola e a trasformarla domesticamente, senza tecnologia, in un rispetto della tradizione da ricette delle nonne.

Lidia assieme alle sue collaboratrici, realizza dolci tipici non solo del territorio dei Nebrodi e dunque a base di nocciole, ma anche dell’antica tradizione culinaria isolana, ricorrendo a  materie prime di ottima qualità, preferibilmente di provenienza territoriale per rendere uniche e prelibate le sue creazioni.

Fra le specialità della pasticceria troviamo: la pasta reale e la sua variante “al cioccolato”, i croccantini, le paste di mandorla e di pistacchio, le torte alla nocciola ed al pistacchio, il “Bacitto ed il baciotto”, l’”incontro” (con una copertura di granella di nocciola ed un cuore morbido e delicato di crema racchiuso al suo interno), l’abbraccio e carezza, il “soffio e sospiro”, “love” e poi “segreto”, sono solo alcuni dei dolci che potrete gustare nella pasticceria Dolce incontro.

Proprio l’amore per la sua terra e i prodotti genuini, la voglia di innovare e la capacità di creare prelibatezze sono le carte vincenti per il futuro dei Nebrodi e della specialità autoctone.

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
1
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
1
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
1
WIN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Lidia Calà “Regina delle nocciole” dei Nebrodi

log in

Don't have an account?
sign up

reset password

Back to
log in

sign up

Captcha!
Back to
log in