La XII edizione della festa della Nocciola a Novara di Sicilia


21728233_1641620859215525_1136308507436924118_n

2168Messina- Nell’nell’antico Borgo di Badiavecchia a Novara di Sicilia, in provincia di Messina, il week end del 7 e 8 ottobre, si terrà la XII edizione della festa della Nocciola.

Una manifestazione nata per ridare valore alla preziosa storia del territorio e all’attività tipica del Popolo Novarese.

L’antico borgo di Badiavecchia si trova a pochi chilometri da Novara di Sicilia nel messinese, immerso tra le silenziose valli che addolciscono il paesaggio tra i monti Peloritani ed i Nebrodi.

Per arrivare sul posto si segue la SS 185 che all’altezza di Terme Vigliatore incrocia la SS 113 per Messina e da qui salire fino a Novara di Sicilia per poi proseguire attraverso la strada provinciale 96 sino a Badiavecchia. Un luogo immerso nella storia dove ammirare i resti dell’antico Monastero Cistercense, consacrato nel 1117, e della piccola chiesa di Santa Maria Annunziata.

La zona è terra di nocciole, frutto al quale in ottobre viene dedicata una sagra, e non sarà difficile trovare degli dolci locali da assaggiare ma soprattutto la rinomata salsiccia di nocciole.

Insieme alle mandorle, le nocciole sono tra i frutti più ricchi di vitamina E. 100 grammi di nocciole contengonocirca l’86% della vitamina E di cui il nostro organismo ha bisogno ogni giorno. Questa vitamina protegge la pelle dagli effetti dannosi dei raggi ultravioletti, dall’invecchiamento prematuro e dall’eventualità che possano insorgere dei tumori, in particolare quello alla vescica. L’effetto antitumorale delle nocciole è rafforzato anche dalla presenza di manganese che fa parte degli enzimi antiossidanti prodotti dai mitocondri delle cellule, un meccanismo utile per metterle al riparo dal cancro.

Questa frutta secca contiene inoltre fitosteroli, sostanze utili per la prevenzione delle malattie cardiocircolatorie e grassi buoni, in grado di abbassare i livelli del colesterolo LDL. E’ proprio per la ricchezza di grassi insaturi che le nocciole sono considerate benefiche per il cuore. Contengono soprattutto acido oleico, utile per innalzare i livelli di colesterolo “buono” HDL. Presentano inoltre un buon contenuto di magnesio, un minerale che regola i livelli di calcio nei muscoli (facendo in modo che funzionino a dovere e si contraggano senza problemi) ma che garantisce anche il benessere delle ossa, delle articolazioni e del cuore.

Le nocciole sono ricche di vitamina B6. Il sistema nervoso ha bisogno di amminoacidi per funzionare in modo corretto e la vitamina B6 è importante da questo punto di vista. Inoltre, questa vitamina è necessaria per la creazione della mielina, che incrementa la rapidità e l’efficacia degli impulsi nervosi. La vitamina B6 è tra le sostanze fondamentali per la sintesi della serotonina, della melatonina e dell’epinefrina, neurotrasmettitori del sistema nervoso.

Il già citato manganese presente nelle nocciole attiva poi gli enzimi digestivi e facilita la sintesi degli acidi grassi e del colesterolo. Inoltre, promuove il metabolismo delle proteine e dei carboidrati. Il contenuto di fibre delle nocciole assicura la salute dell’apparato digerente, facilitando il transito intestinale e l’eliminazione delle tossine. Le nocciole sono inoltre ricche di vitamina B1 (tiamina). B2 (riboflavina), B3 (niacina) e B9 (acido folico). Le vitamine del gruppo B sono necessarie al nostro corpo per ricavare energia dalle proteine, dai grassi e dai carboidrati. Vengono utilizzate dal nostro corpo per mantenere il sistema nervoso in salute per migliorare la produzione del neurotrasmettitore serotonina. La vitamina B9, o acido folico, contribuisce alla sintesi degli ormoni e la vitamina B2 è necessaria per la salute dei globuli rossi, mentre la vitamina B3 assicura le normali funzioni del sistema nervoso e dell’apparato digerente.

Per dirla in poesia ecco una filastrocca che ben descrive la giornata di festa: “C’è cu rusti, e c’è cu canta, c’è cu mangia, e c’è cu curri, c’è cu shouia e c’è cu si sciara p’un callozzu i sosizza, c’è cu bivi e si richija, ce cu pinsa e c’è cu prega, c’è un jornu di cuntitizza, c’è  S. Ugo chi ni biridisgi p’ sta  terra truoppu bella”.

Un borgo ancora ricco di fascino naturale che di certo riuscirà ad ammaliare coloro che amano la natura e la storia.

Per maggiori informazioni visitate il nostro sito: www.novaradintorni.it

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
0
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

La XII edizione della festa della Nocciola a Novara di Sicilia

log in

Don't have an account?
sign up

reset password

Back to
log in

sign up

Captcha!
Back to
log in