La melanzana prodotta a Vittoria dai giovani Incardona di SUN’S FRUITS


Sun's fruit vittoria

melanzane1Ragusa-  Il giovanissimo Vincenzo Incardona, assieme ai cugini Pietro, Salvatore e Leandro, al temine delle suoeriori, ha dato vita a SUN’S FRUITS, decidendo di rimanere nella propria terra anziché andarsene per cercare un impiego al nord o all’estero. Su un terreno agricolo di 5 ettari, i quattro giovani, hanno deciso di portare avanti prodotti agricoli di qualità.

A Vittoria, in provincia di Ragusa, tra in centri agricoli più rinomati e prodittivi della nostra isola, i giovani Incardona, hanno dato vita alla coltivazione della melanzana tonda nera delle varietà Giada, Velia e Rosalia, oltre a una esigua parte di pomodoro ciliegino.  L’idea era quella di un progetto colturale duraturo e, soprattutto, innovativo: qualcosa che incarnasse il concetto di cibo di alta qualità sulle tavole delle famiglie italiane.Dal trapianto al confezionamento, il nostro impegno volge al raggiungimento di un prodotto unico. Abbiamo creato all’interno dell’azienda persino un piccolo centro di sperimentazione di nuove varietà, prodotti fitosanitari e altro, al fine di conseguire un bagaglio esperienziale da mettere al servizio del consumatore finale”. “La nostra qualità è molto elevata grazie all’impegno che mettiamo ogni giorno nel nostro lavoro – tiene a rimarcare il giovane contitolare dell’impresa – e per quanto riguarda i residui di pesticidi, garantiamo che sono pari a zero, perché seguiamo i disciplinari imposti e attuiamo trattamenti mirati per non alterare la qualità dei nostri prodotti”. “Il sogno che condivido con i miei cugini è quello di creare una realtà – conclude Vincenzo – che possa essere presa a modello per i tanti giovani indecisi sul da farsi. Se hanno la possibilità, come l’abbiamo avuta noi, di fare agricoltura, non hanno bisogno di espatriare! L’importante è far bene quello che si fa, perché non vi è più posto per l’improvvisazione in questa nuova agricoltura”.

Oggi questi ragazzi producono con un marchio proprio, SUN’S FRUITS, qualcosa come 1000 tonnellate annue di questi prodotti genuini. Il fondo è interamente coltivato sotto strutture protette, metà delle quali in ferro mentre il resto è ancora in legno, anche se a breve saranno sostituite con serre all’avanguardia. Qui si trapianta dopo la seconda decade di settembre e si comincia a raccogliere la prima decade di dicembre, fino tutto luglio.

Il marchio è il primo tassello di un progetto più ampio. Infatti, se al momento l’azienda conferisce con cassette proprie al mercato ortofrutticolo locale, ben presto sarà pronta per commercializzare in autonomia. A tal fine, l’azienda aspetta la conclusione dell’iter per la certificazione GlobalGAP, oltre che il completamento dei lavori di costruzione del nuovo magazzino.

Aver compreso il bisogno, quasi vitale, di dover uscire dall’anonimato con l’ideazione di un marchio proprio, è sicuramente un buon inizio che, se associato alle certificazioni a garanzia dei consumatori e ai dettami del mercato globale, significa verosimilmente andare incontro al futuro con qualche chance in più.

Fonte: http://www.freshplaza.it/article/94102/Sicilia-espatriare-non-serve,-se-si-fa-agricoltura-di-qualita.-La-sfida-dei-giovani-di-Suns-Fruits

What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
0
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
0
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
0
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
0
PAURA!!!
LOL! LOL!
0
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
0
WIN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

La melanzana prodotta a Vittoria dai giovani Incardona di SUN’S FRUITS

log in

Don't have an account?
sign up

reset password

Back to
log in

sign up

Captcha!
Back to
log in