Il grande successo del Birrificio Messinese

Messina- Oltre 1 milione di bottiglie vendute in pochi mesi dalla riapertura dello storico birrificio della città di Messina, uno dei simboli della Sicilia: questo  il grande successo riportato del Birrificio dello Stretto.

I mastri birrai messinesi hanno voluto  festeggiare il risultato e condividere la loro gioia con la tutta città lanciando un’edizione speciale della Birra dello Stretto: 50 mila bottiglie verdi, un’edizione limitata che è in vendita e che diventa il simbolo di una nuova vittoria.

Le birre del Birrificio Messina vanno a ruba, l’attesa lunga e intensa si è trasformata in un vero e proprio assalto ai rivenditori che in questi giorni hanno rifornito i loro scaffali delle tre birre messinesi. Birra dello Stretto, Doc 15 e Premium, che hanno risvegliato la messinesità e hanno portato il ritorno sulle tavole di un prodotto che ha il sapore del riscatto non solo per la storia bellissima dei 15, ma anche per un’intera città che si è riscoperta viva, orgogliosa, fiera. I 15 mastri birrai hanno saputo reinventarsi puntando sulle loro conoscenze, e sfruttando il sostegno pubblico, locale e regionale. Dopo anni di buio e il fallimento, la scorsa estate il birrificio dello Stretto,ha riaperto grazie alla tenacia di 15 lavoratori che non si sono rassegnati alla cassa integrazione. Ad ottobre le birre “nostrane” erano sul mercato e a febbraio scorso la produzione ha tagliato il traguardo del milione di bottiglie vendute. Ad oggi il numero è ancora in crescita.

La Birra Messina, è diventata la Birra dello Stretto ed è commercializzata oggi da Heineken ma non più prodotta in Sicilia.

Oggi i birrai lavorano alla rete di distribuzione che si sta espandendo: numerosi punti vendita in città e provincia, diverse catene di supermercati in Sicilia, i locali messinesi e tanti scaffali a Roma, Milano, Palermo, Firenze, Torino e all’estero, in particolare Albania, Inghilterra, Francia e Belgio.

 

 

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*

code