Catania protagonista sul New York Times


Air photo of Catania city in Sicily with the Etna Vulcan in the back.

New-York-times“Le viste e gli odori della seconda città della Sicilia” è il titolo che il New York Times ha dedicato a Catania, celebrando le stimolazioni che la città etnea, primo agglomerato urbano della Sicilia, fa dei cinque sensi.

Catania, viene annoverata tra le città che offrono i migliori panorami, colori e gusti della Sicilia.

Ecco cosa si legge nell’articolo scritto da Lucas Peterson:

“Sembrava iniziare nel migliore dei modi il mio viaggio a Catania, la seconda città più grande della Sicilia, posizionata all’ombra dell’Etna, sulla costa orientale dell’isola ⌈…⌋ Vale la pena esplorare le ineguagliabili delizie di Catania: architettura raffinata, mercati affollati, vivaci eventi culturali e secoli di storia che risalgono agli inizi della città come colonia greca ⌈…⌋ Anche dal punto di vista economico, Catania si presenta come una città abbordabile ⌈…⌋
I panorami e gli odori della città mi colpirono ⌈…⌋ assieme ai venditori ambulanti di gelati e granite, ai negozi pieni di pasta fresca e pane, alle moto che sfrecciavano avanti e indietro tra le corsie di automobili e le pareti ricoperte di graffiti multicolori ⌈…⌋ Le piazze sono essenziali per la vita dei catanesi, qualcosa che ho scoperto durante la mia prima mattina passeggiando per la città. La piazza principale, Piazza del Duomo, sembrava riempirsi di persone già al sorgere del sole: venditori e acquirenti, si dirigevano verso il mercato e ammiravo gli anziani seduti intorno alla statua dell’Elefante.
⌈… ⌋Tutto lì è vita: il ritmo della vita senza fronzoli ti fa godere le strette strade di pietra lavica, lucidate da anni di traffico automobilistico e pedonale; le facciate soleggiate dei suoi edifici; e le migliaia di balconi che si affacciano sulle sue strade”.

 

Il giornalista esplora i luoghi topici e tipici della città etnea: la stazione, la Piazza Giuseppe Mazzini, Piazza Duomo, la fontana dell’Amenano, i mercati storici della pescheria e di piazza Carlo Alberto, il duomo, la Chiesa della Badia di Sant’Agata, che offre una vista mozzafiato sull’Etna dalla sua cupola, le terme romane, il Teatro Bellini, il Giardino Bellini , il Castello Ursino, apprezzato soprattutto per la presenza di opere di El Greco, del Battistello, e la cupa “Maddalena Addolorata” di Caravaggio e per un autoritratto di Antonio Ligabue, il monastero benedettino di San Nicolò, il Museo Siciliano di Arte Contemporanea, senza tralasciare le attrazioni della movida.
Tappa anche nei migliori caffè catanesi per gustare cannoli ed arancini. Il giornalista si dice estasiato dall’uso che i catanesi fanno delle melanzane, assieme alla vitalità e al folclore proprio dei mercati storici in cui racconta:

“⌈…⌋ Si possono trovare ingredienti stagionali di alta qualità. Questo era evidente al mercato del pesce vicino a Piazza del Duomo, che travolge vista e olfatto con i suoi colori e odori di vongole fresche, cozze e altri frutti di mare, un luogo
vasto e labirintico, con venditori che vendevano di tutto, dal finocchio fresco e al cavolfiore, alle borse e scarpe firmate.
Catania è una città ricca di storia che ti accoglie e resta nel cuore per la sua atmosfera accogliente e festosa”.

 

Una buona promozione all’estero quella operata dal giornalista americano che dà il giusto valore alle risorse di Catania.

Vedi anche: http://www.buonenotiziedallasicilia.tv/teatro-massimo-palermo-copertina-sul-new-york-times/;

La Sicilia è la regione italiana dove si mangia meglio secondo il New York Times


What's Your Reaction?
SARCASTICO! SARCASTICO!
5
SARCASTICO!
DELIZIOSO! DELIZIOSO!
0
DELIZIOSO!
LOVE!!! LOVE!!!
13
LOVE!!!
OMG!!! OMG!!!
5
OMG!!!
PAURA!!! PAURA!!!
1
PAURA!!!
LOL! LOL!
6
LOL!
FUNNY! FUNNY!
0
FUNNY!
WIN! WIN!
1
WIN!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Catania protagonista sul New York Times

log in

Don't have an account?
sign up

reset password

Back to
log in

sign up

Captcha!
Back to
log in